IT | EN | FR | JA

Territorio

L’Abruzzo sorge al centro dell’Italia delimitando i suoi confini attraverso quattro demarcazioni naturali: il mare Adriatico, l’Appennino Abruzzese e i fiumi Tronto e Trigno. Un territorio dalla morfologia complessa, privo di pianure e per oltre due terzi montuoso, con una fascia collinare che si attenua a ridosso della costa.

Al suo interno, oltre a 38 oasi e riserve naturali, sono state istituite tre importanti aree protette: il Parco Nazionale d’Abruzzo, il Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga e il Parco Regionale della Maiella. Un terzo del territorio abruzzese è destinato a parchi, una scelta lungimirante che ha reso l’Abruzzo la regione verde d’Europa, poiché un’estesa varietà di ambienti naturali è racchiusa in un territorio ridotto. La sua morfologia condiziona anche il clima: mediterraneo sulla costa, sublitoraneo sulle fasce collinari e continentale-montuoso sulle zone appenniniche.
Tali differenze climatiche e morfologiche limitano lo sviluppo di un’agricoltura intensiva, per questo l’Abruzzo ha preferito investire sulle piccole realtà artigianali di prodotti di altissima qualità: in primis vino, olio e grano. Sono quasi 150 i prodotti tipici abruzzesi, trai quali vanno sottolineati il mosto cotto, il vino cotto, gli arrosticini, l’aglio rosso di Sulmona, le salse di pomodoro, il farro d’Abruzzo, la “marmellata” d’uva Montepulciano d’bruzzo Scluchijata, il pomodoro a pera, i bocconotti, le neole (dette anche pizzelle o ferratelle) e le sfogliatelle.
Alcuni di questi sono gli ingredienti principali di alcuni dei nostri prodotti, perché vogliamo valorizzare la tradizione enogastonomica abruzzese, esaltando l’autenticità dei prodotti locali e scoprendo sempre nuove eccellenze che conservino gli antichi sapori della regione più verde d’Europa.